Conferenza sui fattori di rischio della malattie cardiovascolari

andi

Mercoledì 7 marzo 2018 si terrà a Villa Frova una conferenza, organizzata in collaborazione con Associazione Nazionale Dimagrire Insieme “e non solo”, dal titolo “MALATTIE CARDIOVASCOLARI E FATTORI DI RISCHIO. ALIMENTAZIONI E STILI DI VITA PER MANTENERSI IN BUONA SALUTE”.

Relatori: Dr. MARIO VALENTE (cardiologo) e Dr. LINA SPARACINO (Cardiologo)

lorenzo cittadini

Venerdì 23 febbraio 2018 alle ore 20:45 per la rassegna PAROLE E NOTE si terrà il concerto di LORENZO CITTADINI.

Presentazione del disco LA ROSA CORSARA e dei racconti di viaggio a cui è ispirato

Accompagnano il cantautore:

SIMONE CHIVILO` alla chitarra

NICOLO` MARTIN al pianoforte

https://m.facebook.com/Lorenzo.Cittadini.Artista/?locale2=it_IT

apertura domenicale centro anziani

Apertura domenicale del Centro Anziani per il giorno 11 febbraio 2018.

A partire dalle ore 15.00 musica e divertimento con il coro LE SVITOL.

don mazzolari

Giovedì 15 febbraio 2018 alle ore 20:45 si terrà un incontro intitolato “LA FORMAZIONE DELLA COSCIENZA NEGLI SCRITTI DI DON MAZZOLARI”

Con Don Maurizio Dassiè – Parroco di Miane (già Parroco di Stevenà)

Testi di Don Mazzolari letti da Anna Nigro

L’incontro è organizzato in collaborazione con GAS Caneva

 

Don Primo Mazzolari – Secondo appuntamento con Don Maurizio Dassiè che condividerà conoscenze e riflessioni su un altro importante riferimento culturale religioso ed etico della società italiana a cavallo della seconda guerra mondiale.

Il G.A.S. Caneva è un’associazione di promozione sociale che da anni promuove la coltivazione biologica, la filiera corta e la salubrità nelle coltivazioni e la sostenibilità in tutte le attività umane con una attenzione a stili di vita sani sostenibili.

papa luciani

Giovedì 1 marzo alle ore 20.45 si terrà la presentazione del libro intitolato “PAPA LUCIANI. CRONACA DI UNA MORTE” di STEFANIA FALASCA – Giornalista vaticanista ed editorialista di “Avvenire”.

Presenta DON ALESSIO MAGOGA – Direttore del settimanale della Diocesi di Vittorio Veneto “L’Azione”.

Fu il papa dei 33 giorni. La sua morte misteriosa fece gridare al complotto e molte domande restarono in sospeso.
Fin dalla sua prima apparizione dopo l’elezione, con un’inedita comunicativa, Papa Luciani aveva improvvisamente spalancato un’era nuova nel rapporto con la contemporaneità.
La repentina scomparsa, che ben presto si trasformò in una pièce teatrale, finì per fagocitare l’intera esistenza e la consistenza magisteriale di Giovanni Paolo I, dando vita a un filone giallistico che esaltava le circostanze poco chiare.
La ricerca storica avviata dalla Causa di canonizzazione è oggi giunta a un punto decisivo.
In un’indagine archivistica che ha coinvolto per un decennio Stefania Falasca – firma di «Avvenire» e vicepostulatrice del processo canonico -, l’accesso alle fonti documentali ha permesso di ricostruire, minuto per minuto, ora dopo ora, sulla base dei referti medici, delle indagini e delle testimonianze fino a ieri secretate della Positio, quel che accadde in Vaticano e negli appartamenti papali i giorni prima del decesso, la notte del trapasso e i giorni successivi. Una ricostruzione storico-scientifica che, nel rispetto totale delle fonti, ha scelto la forma avvincente del racconto, così da essere chiara e accessibile a tutti, aprendo squarci impensabili e sciogliendo le inesauribili trame che fiorirono intorno a questa vicenda.

 

Stefania Falasca

Giornalista vaticanista ed editorialista di «Avvenire», ha conseguito il dottorato di ricerca presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” con una tesi sugli scritti di Giovanni Paolo I, per il quale è vicepostulatrice della Causa di canonizzazione. Diplomata nel 2004 in Postulazione nei processi di beatificazione e canonizzazione presso lo Studium della Congregazione delle Cause dei Santi, è stata incaricata della stesura della Positio super virtutibus di Papa Luciani, e a questo fine ha svolto ricerche presso gli archivi delle sedi episcopali di Belluno, Vittorio Veneto, Venezia, Roma e del Vaticano.
Nell’arco dell’attività giornalistica, iniziata nel 1989 e continuata per oltre un ventennio presso il mensile internazionale 30Giorni nella Chiesa e nel mondo, ha trattato tematiche storico-culturali e curato approfondimenti monografici nell’ambito della storia e della vita della Chiesa. Come consulente per il programma di Rai 3 «La Grande Storia», ha collaborato alla realizzazione dei film-documento: Giovanni Paolo I. Il Papa del sorriso (2005); La croce e la svastica (2008); Romero. Voce dei senza voce (2011). Tra le sue pubblicazioni: Un vescovo contro Hitler. Von Galen, Pio XII e la resistenza al nazismo (San Paolo, 2006); Giovanni XXIII, in una carezza la rivoluzione. «Perché è santo». La storia di una canonizzazione voluta da Papa Francesco (Rizzoli, 2014); La smemoratezza di Dio, Papa Francesco conversa con Stefania Falasca (Edizioni Dehoniane Bologna, 2016).

 

podresca

Mercoledì 21 febbraio alle ore 20:45 si terrà una conferenza a cura del Centro Studi Podresca dal titolo “LA COMUNICAZIONE PRODUCE COMPRENSIONE”.

Le parole sono azioni e come le azioni producono delle precise conseguenze. Trasmettere e ricevere i messaggi con le giuste abilità conduce a risultati costruttivi. Instaurare scambi scorretti causa inevitabilmente effetti negativi: problemi e difficoltà. Diventa sempre più importante comprendere a fondo la natura delle relazioni interpersonali, saper comunicare correttamente senza innescare conflitti e tensioni, essere presenti, consapevoli, liberi da reazioni automatiche, mantenere un confronto costruttivo e collaborativo con gli altri, essere capaci di non ritirarsi e di non rinunciare ad esprimere se stessi. Numerosi disagi o mancati successi sono in realtà cattive o mancate comunicazioni. Acquisire una nuova maestria in questo campo consente perciò di elevare in modo determinante la qualità della vita.

Audrey Hepburn

Domenica 4 marzo 2018 alle ore 11:00 verrà inaugurata a Villa Frova la mostra dal titolo “RITRATTO” – Mostra – Omaggio a AUDRY HEPBURN di STEFANIA STEFANATO.

La mostra rimarrà aperta fino al 15 aprile.

“La bellezza di una donna non dipende dai vestiti che indossa né dall’aspetto che possiede o dal modo di pettinarsi. La bellezza di una donna si deve percepire dai suoi occhi, perché quella è la porta del suo cuore, il posto nel quale risiede l’amore”. Audry Hepburn

 

STEFANATO  STEFANIA

Artista autodidatta,  Stefania Stefanato , ha sviluppato la passione  per  le  arti  visive  fin  da  piccola,  nel  suo  paese  natale  Australia,  lì  grazie  all’insegnamento  della  zia, Teresa Ellmann (pittrice dalla solida preparazione accademica) apprende  le  tecniche  pittoriche.

Negli  ultimi  dieci  anni,  ha  frequentato  corsi  pittorici  presso i maestri  Michele Pezzuto ,Mario Pauletto e  Pietro Disegna, partecipando  dal 2003 a  numerose  mostre collettive e personali .

I  suoi  soggetti  prediletti  sono  le  rose  nelle  fasi  vitali,  e  la  ritrattistica  in  bianco  e  nero,dove  sa  cogliere  negli  sguardi  l’espressione  che  rende  unici  e  vitali  i  suoi  personaggi.

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Il giorno 17 marzo alle ore 20:45 verrà organizzata nell’ambito della mostra una serata tributo a Audry Hepburn dal titolo “VACANZE ROMANE”, con l’intervento del professor Serafini e l’accompagnamento musicale a cura dei musicisti Ferdinando Mussutto, al pianoforte e Carlo Bravin al sax soprano e contralto.

Programma:

– H. Mancini: Moon River (dal film Colazione da Tiffany)

– F. Loewe: My fair Lady (dall’omonimo flm)

– G. Gershwin: An American in Paris – arrangiamento per piano solo (da Cenerentola a Parigi)

– J. Williams: Sabrina (dall’omonimo film)

– R. Molinelli: Four pictures from New York (versione per sax e pianoforte)

carnevale

Domenica 4 febbraio alle ore 11.30 presso Villa Frova verrà inaugurata la mostra del concorso denominato “LE MASCHERE TRADIZIONALI ITALIANE” dedicato agli alunni delle scuole del territorio.

Si terranno inoltre le premiazioni del concorso e i rappresentanti delle associazioni devolveranno alle Scuole del territorio le offerte raccolte durante la manifestazione.

carnevale

Sabato 3 febbraio 2018 a partire dalle ore 14.00 si terrà il consueto appuntamento con la manifestazione CARNEVALE IN PIAZZA A CANEVA.

Alle ore 14:00 partirà un corteo dalla Scuola Primaria di Caneva per arrivare in Piazza M. Garibaldini dove ci accoglieranno le associazioni con i loro stand ricchi di specialità tipiche di carnevale. Bambini e ragazzi potranno cimentarsi nei “Giochi di una volta” e il gruppo “Gli Ottoni Matildici” allieterà il pomeriggio con la loro musica.

Si ringraziano per la collaborazione:

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CANEVA E POLCENIGO “A. ZANZOTTO”, SCUOLA DELL’INFANZIA “MONS. BORTOLUSSI”, I. C. I. C., ALTO LIVENZA 29ERS, ASS. FAMIGLIE ISTITUTO COMPRENSIVO DI CANEVA E POLCENIGO, ASS. FRIULANA DONATORI SANGUE (A. F. D. S.), ASS. MUSICANEVA, ASS. NAZIONALE ALPINI – GRUPPO DI CANEVA, ASS. SPORTIVA DILETTANTISTICA SARONECANEVA, ASS. SPORTIVA DILETTANTISTICA SARONE 1975-2017, CIRCOLO RICREATIVO FIASCHETTI, CLUB AMICI DI NEUMARKT, GRUPPO FOTOGRAFICO KALEIDOS, GRUPPO NOI DONNE DI CANEVA, GRUPPO TEATRALE RICREATIVO “LE RACOLE”, NON SOLO CALCIO FRATTA, PRO CASTELLO CANEVA, PRO LOCO FRATTA, SCUDERIA FERRARI CLUB TRIVENETO, SOCIETA’ OPERAIA DI MUTUO SOCCORSO, WHEELS ON THE ROAD.

In caso di maltempo la manifestazione è rinviata a sabato 10 febbraio 2018.

giardino

Venerdì 2 marzo 2018 alle ore 20:45 verrà organizzata una conferenza, organizzata in collaborazione con il GAS Caneva, dal titolo “PER UN GIARDINO NATURALE – COME ATTUARE SCELTE SOSTENIBILI NELLE NOSTRE AREE VERDI”.

L’incontro sarà tenuto dalla dott.ssa Elisa Tomat, Garden Designer.

Elisa Tomat è nata a Udine nel 1976. Nel 2001 si si è laureata in Scienze e tecnologie agrarie (indirizzo ambientale) nella sua città. L’anno precedente l’aveva trascorso all’Università di Reading (UK), seguendo tra l’altro il corso di Garden Design e Planting Design di Richard Bisgrove. Perfezionatasi nel 2003 in Parchi, giardini e aree verdi a Torino, ha svolto in seguito un dottorato di ricerca a Udine, concluso con una tesi di ecologia agraria sul ripristino di prati stabili. L’impegno nella salvaguardia dei prati planiziali della Regione Friuli Venezia Giulia le è valso nel 2005 il Premio Nonino ‘Risit d’aur’. Dal 2005 al 2011 ha lavorato per SemeNostrum, azienda agricola produttrice di sementi di fiori selvatici di cui è stata cofondatrice. E’ stata docente a contratto in Progettazione e gestione di parchi e giardini a Udine; di occupa ora di progettazione e realizzazione di giardini privati e collabora con la garden designer Barbara Negretti. Dal 2013 al 2017 ha curato la rubrica dedicata al giardino nella trasmissione radiofonica ‘Vita nei campi’ della RAI regionale.

123450Next