PAROLE & NOTE : Bràul – il Ri-tour

BRAUL

Si organizza per venerdì 24 novembre alle ore 20:45, presso la Sala Convegni di Villa Frova, il Concerto di Musica Folk RI-TOUR  con il gruppo Bràul

L’evento è organizzato in collaborazione con l’Associazione  Musicaneva.it

Il gruppo Bràul :

LUCIA CLONFERO violino, violino elettrico, violino basso

GIACOMO TRAINA chitarra acustica, bouzouki, voce

 GABRIELLA DE CESCO voce, percussioni

 CLAUDIO MUCIN violino, viola, violino basso

 CLAUDIO MAZZER percussioni, bouzouki, flauti, voce

 

INFO : Villa Frova tel.: 0434 79027; e-mail : info@incaneva.it

marta lorenzon

Si organizza per sabato 25 novembre alle ore 17:30, presso lo spazio espositivo di Villa Frova l’naugurazione della mostra DIALOGHI DI PACE con i disegni di MARTA LORENZON, e con la presentazione e cura di SILVIA PIGNAT. L’esposizione sarà visitabile dal 25 novembre al 30 dicembre

Si tratta di una Mostra e un laboratorio di scuola di animazione sul tema della Pace nell’ambito dell’XXVI° Festival Internazionale  MUSICA SACRA  dialoghi di pace in collaborazione con Centro Iniziative Culturali Pordenone

L’artista, Marta Lorenzon, vive e lavora a Sacile (Pn) con il gruppo Studio Swartz. Negli ultimi anni, ha affiancato alla professione di illustratrice una personale ricerca pittorica, ispirata dalla passione per la tradizione macchiaiola ed impressionista della pittura dell”800.

Per Marta la pittura è un’impressione della realtà, costituita da ricordi visivi che, come frammenti della memoria, sono ricomposti sulla tela attraverso macchie di colore e pennellate.

L’immaginario proposto si presenta come un dialogo con la dimensione della memoria, attraverso il suo recupero e la sua interpretazione.

I soggetti, a volte di figura umana, a volte paesaggistici, sono fotogrammi di momenti vissuti e, come i ricordi stessi, a tratti appaiono a fuoco, a tratti indefiniti.

Predilige i contrasti cromatici tra i celesti freddi delle ombre contrapposti agli arancioni caldi usati per la luce solare del pomeriggio tardo. Anche nel disegno, come nella pittura, il segno frammentario narra la ricomposizione di un ricordo.

 

INFO : Villa Frova tel.: 0434 79027; e-mail : info@incaneva.it

black touch

Nell’ambito della FESTA DEL LIBRO DI CANEVA, presso Villa Frova, si organizza la presentazione del libro fantasy BLACK TOUCH di DALILA KHBIZY alla presenza dell’autrice stessa e del suo editore ALESSANDRO BIZ

Si tratta del primo romanzo della saga Disasterology, la serie paranormale sul mondo dei Sensitivi e delle chimere.

La protagonista della storia, Megano Stonheaven non avrebbe mai voluto immischiarsi nelle faccende paranormali della sua bizzarra famiglia; avrebbe preferito rimanere in camera sua, circondata da una miriade di cuscini, con una cioccolata calda in una mano e un libro nell’altra. Chimere e fantasmi, streghe e biblioteche incantate, affascinanti esorcisti e pericolosi giochi di potere se li sarebbe aspettati solo in qualche fantasiosa trama cinematografica, non dal suo destino. Coraggio, paura, amore, una sana dose di umorismo e…la morte costantemente dietro l’angolo.

Dalila Khbizy è nata in Puglia, ma vive e studia nel Veneto. Con uno stile armonioso e uno humour frizzante Dalila entra nel cuore dei lettori con molta leggerezza e semplicità, catapultandoli in mondi di cui non potranno più fare a meno.

Black Touch è il suo romanzo d’esordio, pubblicato da Publimedia

 

INFO : Villa Frova tel..0434 79027; e-mail: info@incaneva.it

roberto trurrin

Si organizza per sabato 18 novembre alle ore 20:45, presso la Sala Convegni di Villa Frova, un concerto pianistico con il pianista Roberto Turrin

L’evento è realizzato dall’Associazione ENSEMBLE SERENISSIMA di Sacile nell’ambito del XXI FVG INTERNATIONAL MUSIC MEETING, ed è un omaggio al celebre compositore NINO ROTA

Il pianista, ROBERTO TURRIN compie gli studi a Trieste, sotto la guida del M° Luciano Gante e, dopo aver ottenuto il diploma con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio “G.Tartini”, cura il proprio perfezionamento con lo stesso M° Gante frequentando in seguito i corsi di perfezionamento tenuti dalla pianista Lya De Barberiis in Italia (Aosta,Viterbo etc.) ed in Svizzera (Meisterkurse Zofingen). Premiato in concorsi pianistici internazionali, quali “Premio Yamaha” – Stresa e “S.Rachmaninov” – Morcone, inizia a svolgere attività concertistica come solista tenendo recital in Italia, in Europa (Albania, Finlandia, Austria, Russia, Irlanda, Slovenia, Francia, Norvegia, Ucraina, Lituania, Germania, Polonia etc.) e negli Stati Uniti e Canada, presentando in varie occasioni partiture in prima esecuzione assoluta. Ha al suo attivo incisioni sia radiofoniche che televisive per la RAI, la Tv di Albania, la RadioTv Slovena, Radio Tv Nazionale Bulgara, Tv Polonia e per la Televisione di Stato Bielorussa ed ha inoltre inciso per la Epic opere del compositore P.Pessina in duo con il violinista Emanuele Baldini. Ha nel tempo approfondito la letteratura cameristica con pianoforte, tenendo concerti in formazione di duo con cameristi quali E.Stoia, J.Francini, E.Baldini, G.Di Vacri, N.Granillo, Cris Inguanti,  L.Degani etc., e collaborando inoltre con diversi Ensemble cameristici di vario organico. È docente di pianoforte presso il Conservatorio “G.Tartini” di Trieste,  istituzione in cui ricopre dallo scorso Novembre 2015 la carica di Direttore. Tiene regolarmente corsi di perfezionamento strumentale e cameristico in Italia. È stato chiamato a far parte di giurie per vari concorsi nazionali ed internazionali, è attualmente coordinatore artistico del Festival “Echos” ed è stato invitato a tenere dei Master sulla letteratura italiana per pianoforte del ‘900, che ha da sempre focalizzato il suo interesse, presso importanti enti musicali (S.Francisco State University, Stanford University, S.José State University, Roosevelt University – Chicago, Illinois University -Chicago, University of Toronto, McGill University – Montreal, Academy of Music di Zagabria, Conservatorio di Innsbruck, Norges Musikkhogskole di Oslo, Escola Superior de Musica di Lisbona, National Music Academy  di Sofia…), collaborando inoltre frequentemente con diverse importanti istituzioni musicali come De Paul University-Chicago, Loyola University-Chicago, DIT Conservatory of Music Dublino, San Diego Music College.

Nino Rota (1911-1979) è molto conosciuto per le sue colonne sonore, di cui ha composto oltre 157 esempi. Questi includono molti spartiti memorabili per i film diretti da Visconti, Zeffirelli e Coppola. E’ meno noto invece il Rota compositore e pianista e questo concerto rivela un compositore con una padronanza della tastiera che ha avuto una vita e una carriera lontano dal mondo dei film. Rota nasce in una famiglia di musicisti. Ha studiato con Pizzetti e Casella a Roma nel 1920 e poi, su consiglio di Toscanini, si spostò a Philadelphia per ulteriori studi con Rosario Scalero per composizione e Fritz Reiner per la direzione. Tornò in Italia per una carriera come compositore di musica orchestrale e da camera, ma nonostante le sue sinfonie, i concerti per pianoforte e le diverse sue opere, fu il commercio della pellicola che lo ha reso noto nella società tanto cambiata del dopoguerra italiano. Un amico ha detto di Rota: “Per lui, suonare il pianoforte era naturale come mangiare”. Sorprendentemente, a parte tre concerti, la sua produzione pianoforte comprende solo 14 numeri d’opera. Queste opere, tuttavia, forniscono una visione meravigliosa della personalità musicale di Rota con melodie che richiamano le sue colonne sonore, insieme ad abbagliante virtuosismo e sonorità.

Programma del concerto

NINO ROTA (1911-1979)

Variazioni e fuga nei 12 toni sul nome di Bach (1950)

Proposta. Sostenuto, un poco liberamente

  1. I) Mosso deciso
  2. II) Tranquillo scorrevole

III) Allegro vivace

  1. IV) Adagio
  2. V) Allegro
  3. VI) Andante

VII) Allegro vivace

VIII) Poco meno mosso

  1. IX) Andante tranquillo
  2. X) Allegro vivace
  3. XI) Sostenuto poco maestoso

XII) Lo stesso tempo, agitato

Fuga. Largo – Moderato e tranquillo

 

dalla “Suite del Casanova di Federico Fellini”   

O Venezia, Venaga, Venusia

L’ uccello magico

Il duca di Wurttemberg – 1°e 2° parte

La poupée automate

 

15 Preludi per pianoforte (1964)

Allegro molto

Allegro, ma espressivo e delicato

Allegretto con spirito

Andante sostenuto ed espressivo

Con impeto

Andante

Allegro con spirito

Lento, con accento

Allegretto quasi andantino

Allegro mosso e marcato

Andante senza lentezza

Allegro

Andante cantabile

Allegro non troppo e marcato

Allegro Robusto

 

INFO : Villa Frova tel.:0434 79027; e-mail.:info@incaneva.it

agricoltura biologica

Si organizza per giovedì 16 novembre 2017 alle ore 20.45 presso la sala Convegni di Villa Frova, una conferenza dal titolo Agricoltura biologica e biodinamica prospettive future per coltivare salute relatore il professor Giovanni Dinelli.

L’evento è organizzato in collaborazione con il GAS CANEVA e la Farmacia BONIN

 Il professor Dinelli nasce a Bologna il 19.11.1964. Nel 1988 si laurea con lode presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell‘Università degli Studi di Bologna. Nel 1995 svolge attività di ricerca all’estero in qualità di “Visiting Scientist” presso la sezione “Research and Development” della ditta CIBA (Basilea, Svizzera). Nel settembre 1996 consegue, con giudizio favorevole della Commissione Giudicatrice, il titolo di Dottore di Ricerca in Colture Erbacee (VIII° ciclo), discutendo una dissertazione finale dal titolo “Comportamento ambientale di erbicidi solfonilureici impiegati nelle colture erbacee”. Nel 1997 consegue una borsa di studio Post-Dottorato dell’Università di Bologna, nell’ambito dell’area disciplinare “Scienze Biologiche, Geologiche, Agrarie”, settore di Scienze Agrarie, presentando un programma dal titolo “Studio della resistenza agli erbicidi di piante coltivate ed infestanti”. Nel 1999 completa la formazione di Post-Dottorato presso l’Università di Bologna. Dal 1999 è Ricercatore presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroambientali dell’Università degli Studi di Bologna e nel 2002 ottiene la conferma nel ruolo di Ricercatore. Nel novembre 2002 ha partecipato alla procedura di valutazione comparativa per il ruolo di professore associato (II fascia) ed è risultato idoneo. Nel settembre 2005 è stato chiamato dalla Facoltà di Agraria (Università di Bologna) a ricoprire il ruolo di Professore Associato nel settore disciplinare AGR/02. Da giugno 2007, è coordinatore del corso di dottorato in “Scienze Agroambientali” della Facoltà di Agraria dell’Università di Bologna.

 

INFO : Villa Frova tel.: 0434 79027; e-mail : info@incaneva.it

gianluigi paraone

Si organizza per venerdì 1° dicembre alle Ore 20:45, presso la sala convegni di Villa Frova, un incontro con il giornalista e conduttore televisivo GIANLUIGI PARAGONE

Così lui si presenta:

Ho 44 anni.
Nel frattempo mi sono sposato, ho fatto due figli, mi sono divertito, ho suonato. E ho lavorato. Tanto.
Mi piace cambiare posto di lavoro: dopo Prealpina, Rete55, AdnKronos, Padania, Libero e Rai, eccomi a La7. Non ho paura delle sfide, nel senso che non mi fanno uscire di testa se vanno bene e non mi abbattono se vanno male. Per noi scout è normale.
Adoro la musica, non potrei vivere senza. Bruce su tutti. In Italia Vasco e Bennato.
Mi piace il calcio. Il basket di più.
Ho indossato la giacca e la cravatta. Non mi donavano granché. Cancellare le vecchie foto? Nemmeno per sogno.
Mi sono rimesso i jeans e l’orecchino. Sto decisamente più a mio agio.
Non voglio essere credibile. Voglio essere creduto.
Pensavo di avere in tasca la soluzione dei problemi italiani. Ho sbagliato, l’ho ammesso.
Con la politica sono in pari: mi ha messo in Rai come vicedirettore, ha brigato per levarmi. Ho agevolato loro il compito e me ne sono andato. Da vincitore: lasciare un contratto a tempo indeterminato non è da tutti. In poche parole, non ho più debiti con il Palazzo.
Non ho tesi da proporre. Mi basta raccontare le ingiustizie e il malaffare.
Per questo faccio girare il microfono tra i cittadini. In tv e ora anche in radio. Con quella pazza di Mara Maionchi su Radio105.

 

INFO : Villa Frova tel.: 0434 79027; e-mail : info@incaneva.it

biologico1

Si organizza per giovedì 30 novembre alle ore 20:30 presso la sala convegni di Villa Frova  l’incontro sul biologico con il Dottor Fabio Brescacin, fondatore e presidente di ECOR NATURASI’

L’incontro è organizzato in collaborazione con il gruppo GAS di Caneva

 

INFO : Villa Frova tel.: 0434 79027; e-mail: info@incaneva.it

brindiamo a Caneva

Si organizza per sabato 11 novembre alle ore 20:45 presso la sala convegni di Villa Frova la serata Concerto BRINDIAMO A CANEVA

“PRENDI A SORSI IL VINO

PRENDI A SORSI LA VITA!”

Vogliamo visitare le terre dei vigneti? ci attendono grappoli di emozioni, di sogni e di…musica!

Voce recitante : Maria Pia Colonnello

Soprano: Elena Bazzo Fedrigo

Pianiste : Angela Poletto & Flora Toffoli

PROGRAMMA DELLA SERATA :

Brani e poesie di:

G.Fierro – F.Franzin –  Il Poliziano – Ruzzante – C.Baudelaire – P.Neruda- Trilussa – A.Scoto – M.Venier – L.Pastò… ad accompagnare le seguenti melodie:

  1.  BRAHMS Danza Ungherese n.6
  2. DVORAK Danza Slava op.72 n.2
  3. PUCCINI “Quando me’n vo” da LA BOHÈME
  4. BRAHMS Danza Ungherese n.7
  5. GRIEG Danza Norvegese op.35 n.2
  6. ANONIMO – CARL ORFF  “In taberna quando sumus” dai CARMINA BURANA
  7. DONIZETTI “Il segreto per essere felici” da LUCREZIA BORGIA
  8. P.I. TCHAIKOVSKY Arietta Italiana dall’op.39
  9. MASSENET “Je Suis Gris” da CHÉRUBIN
  10. P.I. TCHAIKOVSKY Canzone Tedesca dall’op.39
  11. LISZT Sogno d’amore
  12. VERDI “Si colmi il calice” da MACBETH
  13. OFFENBACH “Griserie” da La PÉRICHOLE
  14. P.I. TCHAIKOVSKY Valzer dall’op.39
  15. MOSZKOWSKI Danza Spagnola op.12 n.2
  16. BRAHMS Danza Ungherese n.5
  17. VERDI “Libiam ne’ lieti calici” da LA TRAVIATA

Maria Pia Colonnello, veneziana, figlia d’arte, ha molteplici attività nel campo dello spettacolo. Attrice di rivista e di prosa, doppiatrice e voce recitante. Ha iniziato con il glorioso Teatro Universitario di Cà Foscari diretto da Giovanni Poli. Dopo alcuni anni trascorsi alla RAI di Milano e di Firenze, si è stabilita definitivamente a Venezia, collaborando a spettacoli ed eventi artistici con i maggiori enti della città (Ateneo Veneto, Teatro stabile del Veneto, Teatro La Fenice, Biblioteca Marciana …).

Presenzia in qualità di lettrice a Premi letterari in regione e a livello nazionale (premio San Vidal, premio Settembrini …). Recenti impegni sono delle messe in scena con voce e musica : “Memorie” di Amelia Rossetti , “Una rosa bianca per Eleonora Duse”, “Voi che ascoltate in rime sparse” con liriche di Francesco Petrarca. Con lo spettacolo “Lorelei-Sirene e pescatori, mito e pensiero” si è esibita presso il Mart di Rovereto, il Palazzo delle Albere di Trento e il Museo Revoltella a Trieste.

Ha partecipato agli spettacoli “Chez Maxime” al Teatro Verde della fondazione Cini a Venezia e “Sapori Rinascimentali” nella Basilica di Vicenza in occasione delle manifestazioni palladiane.

Recenti  le partecipazioni agli eventi musico-letterari per la Municipalità del Lido di Venezia e presso il Centro Culturale Candiani di Mestre.

Collabora da anni con scuole e licei per letture di testi letterari, tiene corsi di dizione e fonetica della lingua italiana, e realizza percorsi didattici per bambini e genitori in collaborazione con i Civici Musei Veneziani.

Ultimamente ha presentato al Centro Candiani di Mestre due eventi : “1909 – 2009 la poesia veneta del ‘900″ e “Recital di Maria Pia Colonnello” con l’introduzione di Alessandro Scarsella dell’Università Cà Foscari e l’accompagnamento alla chitarra del Maestro Luca Milanese. Al poeta Romano Pascutto è stato dedicato tutta la seconda parte della serata in occasione del centenario della nascita.

Programmi a breve nel futuro: una spettacoo sulla “Cucina palladiana” e “Romantisch” musica e parole in omaggio a Robert Schumann e Clara Wieck. Maria Pia Colonnello voce recitante e Roberta Paroletti al pianoforte.

Il soprano Elena Bazzo , appassionata di canto sin dall’infanzia, si diploma nel 2006 con il massimo dei voti presso il Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine sotto la guida di Cristina Mantese e si laurea brilantemente l’anno successivo presso la facoltà di architettura di Venezia.

Presto tiene numerosi concerti in Italia e all’estero (Sala Maffeiana del Teatro filarmonico di Verona, Basilica di S.Maria degli Angeli a Assisi), spaziando dalla musica antica al repertorio cameristico e operistico. Frequanta le masterclasses tenute da Paola Lazzarini, Christine Meyr, Massimo Lonardi, Giuseppe Morino e Roberto Scandiuzzi.

Nel 2012 inizia la collaborazione con il Coro della Fenice di Venezia in occasione dell’esecuzione della Nona Sinfonia di Beethoven e poi continuata con l'”Otello” di Giuseppe Verdi diretto dal Maestro coreano Myung Whun Chung nella stagione successiva.

Nel 2015 inizia la collaborazione con il Coro del Regio di Torino per Aida di Giuseppe Verdi, che ha inaugurato la stagione 2015/16 con il Maestro Noseda e la regia di W.Friedkin.

Dal 2016 collabora con il Coro del Maggio Musicale Fiorentino in numerose produzioni sinfoniche e operistiche, tra cui la Missa Solemnis di Ludwig Van Beethoven sotto la direzione di Zubin Mehta e “la Bohème” di Giacomo Puccini diretta da Daniel Oren.

Angela Poletto si è diplomata in pianoforte presso il Conservatorio Tartini di Trieste sotto la guida del Maestro Mario De Marco. Si dedica allo studio della letteratura pianistica a quattro mani, seguita dalla Prof. Christine Meyr, e forma il duo De Rossi – Poletto esibendosi in vari concerti nel pordenonese. Fra questi “Suonando, Danzando, Sognando” in collaborazione con Gabriella Furlan Malvezzi e la comapagnia Padova Danza.

Nelle vesti di Organista e Maestro collaboratore della corale S.Tomaso di Caneva dirige vari concerti sacri tra cui lo “Stabat Mater” di Pergolesi e la “Petite Messe Solemnelle” di Rossini.

Insegna Educazione Musicale nella Scuola Secondaria di primo Grado, contribuendo alla creazione del Gruppo Strumentale di Caneva, protagonista di concerti a Caneva e in Austria. Da questa esperienza è nata la collaborazione con il soprano Elena Bazzo, in particolare nel repertorio liederistico, sotto la costante guida di Christine Mayr.

Si ricorda la partecipazione al circuito pordenonese Musae 2011 “tra ‘800 e ‘900: Wagner, Nietzsche e dintorni” in collaborazione con Ensemble Armonia e la Voce recitante di Maria Pia Colonnello.

Flora Toffoli, ha conseguito il Diploma di pianoforte al Conservatorio C.Pollini di Padova, sotto la guida di Christine Meyr; e si è perfezionata  con il Maestro Demus  nello studio del duo pianistico a Trieste, a Piazzolla sul Brenta, e in qualità di solista a Imola.

Si è esibita all’interno della manifestazione dei Pomeriggi Musicali della Fenice di Venezia. Si è esibita anche a Vittorio Veneto, a Padova, a Piacenza in duo con violinisti e violoncellisti al termine dei corsi di perfezionamento.

Ha ricevuto  il 3°premio al Concorso Nazionale Franz Schubert e la nota di merito al Concorso di Fusignano.

Da poco ha iniziato a suonare in  duo con Angela Poletto e la collaborazione si annuncia piena di soddisfazioni.

 

INFO : Villa Frova tel.:0434 79027, e-mail: info@incaneva.it

caneva ride

Si organizza per venerdì 10 novembre alle ore 20:30 presso la sala convegni di Villa Frova la presentazione della mostra di disegni e fumetti satirici IN VINO VERITAS nell’ambito della manifestazione  Caneva ride, premio Toni Zampol

La mostra sarà visitabile dal 10 al 19 novembre tutti i giorni durante l’orario di apertura della biblioteca presso la sala mostre di Villa Frova, con i seguenti orari:

il sabato dalle 15:00 alle 19:00 e la domenica dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 19:00. 

L’allestimento della mostra è a cura dell’associazione Pro Castello di Caneva

Quest’estate si è tenuta presso il castello l’edizione 2017 di CANEVA RIDE! PREMIO TONI ZAMPOL, concorso Internazionale di Satira di costume e Umorismo Disegnato, promosso dalla Pro Castello di Caneva (PN), con il contributo dell‘Associazione Màcheri, del Comune di Caneva, e della Banca Prealpi Credito Cooperativo.
Il concorso, è nato con l’intento di ricordare Toni Zampol, sottile umorista, narratore del territorio,pronto a cogliere il lato curioso o comico di personaggi e situazioni.
La mostra presenta una selezione dei disegni in concorso, compresi i primi tre insigniti del premio TONI ZAMPOL
Per ulteriori notizie e curiosità in merito all’edizione 2017 potete clicccare sul sito: canevaride.blogspot.it oltre naturalmente a venire a visitare la mostra!
INFO: Villa Frova tel.: 0434 79027; e-mail : info@incaneva.it
san cristoforo3

Si organizza per martedì 7 novembre alle ore 20:45 la presentazione del progetto CAMMINO DI SAN CRISTOFORO. L’evento è organizzato in collaborazione con GAL Montagna Leader

Il ” progetto” Cammino di San Cristoforo tra Tagliamento e Piave è finalizzato alla definizione e promozione del tracciato che partendo dal Veneto arriva sino al Tagliamento. Il percorso è lungo circa 450 km, tutti su livelletta piana, e costeggia la ferrovia Sacile – Gemona, offrendo a viandanti, pellegrini e camminatori paesaggi incontaminati e un museo all’aperto rappresentato da Ville Venete, Castelli, antichi borghi e un patrimonio d’arte sacra ricchissimo che annovera oltre 300 chiese, tutte di notevole interesse artistico.

San Cristoforo è il Santo traghettatore dello Spirito nell’arte e nel paesaggio al cospetto delle Dolomiti friulane e venete.

Partners della Regione nel progetto sono le UTI Dolomiti friulane e Livenza Cansiglio Cavallo, la Comunità collinare del Friuli Orientale e molteplici associazioni culturali e private.

INFO : Villa Frova tel.: 0434 79027; e-mail : info@incaneva.it

123422Next